martedì 23 agosto 2011

Il capo dei Lefebvriani convocato in Vaticano. Il 14 settembre il vescovo Fellay discuterà con la Santa Sede un possibile accordo (Tornielli)

Clicca qui per leggere la notizia segnalataci da Laura.

3 commenti:

DANTE PASTORELLI ha detto...

Forse sarà l'occasione perché si chiarisca l'interpretazione che Roma dà dei passi controversi di alcuni documenti o parti d'essi del Vaticano II alla luce dell'ermeneutica della continuità.
Penso che tutti i cattolici, a parte gli astiosi da qualunque sponda si esprimano, si attendano comportamenti responsabili di Carità nella Verità, che potranno aver esito positivo se amore paterno e amore filiale saranno egualmente intensi.
Su alcuni punti l'incontro potrebbe non rivelarsi difficile.
Su altri, che rappresentano indiscutibilmente nuove dottrine, ad es. la Nostra aetate, ma non solo, la soluzione potrebbe rinvenirsi nei suggerimenti di mons. Gherardini: rionoscere il valore non vincolante dei documenti in quanto puramente pastorali e pertanto legati al tempo e soggetti a mutazione, e passibili di critica.
Preghiamo perché i figli sian docili e il Padre santo Maestro e Buon Pastore.

Stefano Scaglione ha detto...

Completamente d'accordo con Dante che ha espresso esattamente ciò che avrei voluto scrivere.

Stefano

gianniz ha detto...

Io penso che da qui al 14 dobbiamo molto pregare. Nient'altro.
Che Nostro Signore guardi tutti con benevolenza e... misericordia particolari!