martedì 8 febbraio 2011

La Germania rompe un tabù "La circoncisione viola la legge" (Andrea Tarquini)

Clicca qui per leggere l'articolo.

19 commenti:

Anonimo ha detto...

e cosa dire a proposito del piercing in ogni dove sul corpo? come mai nessuno dice nulla e ci sono negozi ovunque?
non sono ebreo, nè musulmano, ma prendersela con una tradizione antichissima che non provoca alcun danno al corpo ... mi pare una iniziativa molto poco seria ...

Anonimo ha detto...

Tranquilli, la Faz si profonderà al più presto in sentitissime scuse. Mica si tratta dei cattolici, perbacco!
Alessia

Raffaella ha detto...

Concordo :-)
R.

Anonimo ha detto...

Hanno ragione: un conto è un piercing o una body-modification in età adulta e da parte di persone capaci di intendere e di volere, un conto è eliminare ad un neonato una parte del suo corpo.

Jacu

Anonimo ha detto...

Eliminare una parte del corpo a un neonato...BOOM...manco si trattasse di evirazione. Suvvia.
In Germania sta accadendo qualcosa di molto poco bello che mira a condizionare le religioni. Non ho dubbi che ebrei e musulmani reagiranno. I cattolici sapranno essere alberi dalle radici profonde o canne al vento?
Alessia

Anonimo ha detto...

"Eliminare una parte del suo corpo" mi sembra una parola grossa in questo caso. Credo che, assicurate condizioni igieniche e sanitarie idonee, la circoncisione, che non mi pare abbia conseguenze sulla vita dei circoncisi, possa continuare ad essere praticata, laddove essa è considerata un valore. Francamente, mi sembra un altro attacco "gratuito" alla libertà religiosa e al sentimento religioso. Non è che poi arrivano a dichiarare che il Battesimo viola la legge per essere praticato su persona incapace? Maria Pia

Anonimo ha detto...

Ricordo che nostro Signore è stato circonciso l'ottavo giorno...

Alice ha detto...

E' una pratica antica non mi pare abbia mai creato tutti questi problemi.

gemma ha detto...

figurarsi che secondo alcuni la circoncisione favorisce l'igiene personale e diminuisce il rischio di infezioni..Mi pare strana sta polemica
E riguardo alla capacità di intendere e volere, attento jacu, perchè è un vecchio cavallo di battaglia di chi vuole il battesimo solo in età adulta, quando si è capaci di intendere e di volere, appunto

laura ha detto...

D'accordo con Alice. Fa parte della loro tradizione e della loro cultura

Leo ha detto...

Certo. Molto più facile fare aderire ad una religione un neonato che riuscire a convincere un adulto.

Raffaella ha detto...

Beh, la religione cattolica (in generale quella cristiana) non obbliga nessuno a restare.
Da adulto quel povero bambino torturato potra' decidere se restare Cattolico o cambiare fede o addirittura divenire ateo.
Questa e' la grande liberta' del Cristianesimo.
R.

Leo ha detto...

Pena la dannazione eterna

Raffaella ha detto...

Se uno non ha fede, qual e' il problema?
Il Cristianesimo e' liberta' non imposizione.
R.

gemma ha detto...

se uno non ha fede, dovrebbe non crederci nella dannazione eterna, o siamo superstiziosi?

gemma ha detto...

e poi si parlava di circoncisione qui, ma la sensazione è che ogni occasione sia buona per arrivare a mettere in discussione i precetti cattolici

medievale ha detto...

la circoncisione può rientrare nella definizione di mutilazione? non ne sarei tanto sicuro, quindi anche dire che è contro la legge tedesca sulle mutilazioni corporali potrebbe essere uno sproposito

ciao r (raffaele ibba) ha detto...

Ovviamente l'integrità corporale del nascituro nulla c'entra.
C'entra, e molto, l'idea che è lo stato a decidere che cosa è "integrità corporale" e cosa non lo è.
Cioè c'entra molto il fatto che lo stato si prende il diritto di decidere sul corpo umano e su cosa è il corpo umano in condizioni di integrità.
La circoncisione maschile non ha alcun effetto, di alcun genere, su qualsiasi nozione di "integrità corporale" sia analizzabile secondo un ordine di ragione.
Non è come le mutilazioni genitali femminili di troppo popolazioni umane.
La circoncisione mutila nulla nell'apparato genitale maschile.
La storia di "adulti / non adulti", poi, è una idiozia perché la circoncisione maschile può essere tranquillamente considerata una misura igienica, e in medio oriente ed territori desertici lo era e lo è.
Va difesa, come tutte le scelte umane che implicano che l'identità dell'essere umano, e la sua identità più profonda appartenente all'ordine simbolico, non può essere decisa dalla legge.
Perché l'ordine simbolico non appartiene alla sfera di una razionalità deliberativa, che cambia a seconda degli interessi in campo.
L'ordine simbolico dell'umano, e la sua integrità, appartengono solo a Dio.

ciao
r

Anonimo ha detto...

Io ritengo che questa sia la risposta alla battaglia che viene fatta contro la mutilazione dei genitali femminili, battaglia portata avanti anche da molti ebrei o da persone che si dichiarano molto vicine a loro.